Paolo Borsellino, giudice.

Venerdì prossimo, 19 Luglio 2013, ricorrerà l’anniversario, il ventunesimo, dalla Strage di Via D’Amelio, che vide la morte del giudice Paolo Borsellino, della moglie e della sua scorta.

Tranquilli, ci saranno le solite finte commemorazioni pubbliche, basti ricordare come i palermitani “accolsero” i politici all’indomani della strage durante la messa tenutasi nella Cattedrale di Palermo per gli uomini della scorta (la famiglia di Borsellino rifiutò, a ragione, i funerali di Stato).

Magari verrà Pietro Grasso, depositerà una bella corona di fiori, le solite quattro parole, la coscienza a posto e poi prenderà il primo aereo per Roma, c’è uno Stato da sovvertire e una Costituzione da aggirare che lo attende (basti pensare al DDL Costituzionale appena approvato in maggioranza a Palazzo Madama che contingenta, dunque modifica, i tempi dettati dalla Costituzione medesima secondo l’articolo 138).

Tranquilli, tanto le intercettazioni Napolitano-Mancino, con quest’ultimo accusato di falsa testimonianza nel processo sulla trattativa Stato-Mafia, sono state distrutte sollevando un conflitto d’attribuzioni mai visto verso la Procura di Palermo da parte del Presidente della Repubblica, o di quel che ne rimane.

Tenevo a postare questo video per intero, una clamorosa e poco diffusa intervista a Paolo Borsellino, l’ultima, prima della sua morte, con un’introduzione di Marco Travaglio.

Illuminante.

Buona visione.

Annunci

Informazioni su yakumo

O mi si ama o mi si odia.
Questa voce è stata pubblicata in 365puntidivista e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...